Natura a Maiorca

natura a Maiorca

 Randa: natura e spiritualità in Mallorca

Se c’è un luogo a Mallorca dove la natura può essere miscelato con il meditativo, quel luogo, è senza dubbio, Randa. Questo nome viene designato una collina 543 metri così come la città, appartenente al comune di Algaida, che si estende ai suoi piedi. Sulla cima di questa collina, da dove può essere mozzafiato panoramica dell’isola di Maiorca, si trova il Santuario di Cura. Lì, è tradizione, il maiorchino più universale di tutti i tempi raggiunto Illuminismo Ramón Llull, forse.

La storia del Puig de Randa è strettamente legata alla figura del grande filosofo e teologo medioevale, ma anche al sentimento religioso in senso ampio. Non invano, in quella collina, così come il Santuario della Cura, che presiede l’ambiente, possiamo trovare altri due edifici religiosi: la Cappella di Sant Honorat e il Santuario di Nostra Senyora de Gràcia.

 Prima tappa: Santuario di Nostra Senyora de Gràcia

Il primo monumento che troveremo sulla nostra salita, attraverso una strada tortuosa fino alla cima della Randa è il Santuario di Nostra Senyora de Gràcia. Costruito sotto una rupe, ottenere si fuse con il Puig de Randa. In un ambiente come spirituale come Randa, l’umano e il naturale tendono a fondersi. Questo connubio tra natura e architettura è, infatti, alla radice della creazione di questa cappella. La leggenda narra che questo santuario ha origine la grotta di s’ Serra, abitata da due francescani nel XV secolo.

Continua l’ascensione: l’eremo di Sant Honorat

Il seguente monumento che segna l’ascesa del Puig de Randa è la cappella di Sant Honorat. Si dice che fu fondata da un nobile di Maiorca nel 1394, dopo 30 anni di vivere come un eremita sulla collina. Ancora una volta, l’uomo e la natura si incontrano a Randa. Ma non sarà l’ultima volta: c’è ancora il Santuario della Cura.

E in cima, il Santuario di Cura

Chiamare così per costruire al picco della cura, è un monumento di grande importanza culturale. È il culmine di questa tradizione che collega la spiritualità più alta collina, perché in quel luogo era dove si ritirò in meditazione Ramón Llull. Ancora oggi, nelle vicinanze del santuario, si può vedere la piccola grotta dove il filosofo maiorchino raggiunse l’illuminazione. Per raggiungerlo deve andare lungo i sentieri circondati dalla natura così caratteristica della Randa. Identificheremo perché spesso alcuni fedeli ha depositato all’interno di un fiore o una candela. Una volta ci possiamo vedere cosa Beato contemplata ogni giorno: splendida vista di Maiorca. La vista panoramica dell’isola è privilegiata da lì possono vedere fino a 36 posizioni.

Una volta recuperato dalla stampa, una visita al Santuario della Randa è sempre consigliabile. Costruito con un sottile mix tra stile rinascimentale e architettura tradizionale maiorchina, oggi offre un esterno hospedería per chi decide di godersi il raduno in mezzo alla natura. Che, inoltre, può acquistare qualsiasi oggetto in negozio o visitare il Museo del santuario.

Anche se la maggior parte delle persone preferisce di visitare giorno del Puig de Randa, ci sono quelli che preferiscono andare di notte. Secondo loro, il silenzio della notte permette loro di godere meglio la spiritualità che permea il luogo. E, anche se la notte impedisce la ricreazione nelle viste panoramiche, la posizione del Puig de Randa offre altri piccolo privilegio per i visitatori: stupende vedute del cielo.

Ma qualunque sia l’esperienza che si desidera a Randa, naturale o spirituale, entrambi ottenere la stessa cosa: un grande senso di pace e ingrandire l’anima

SES Fonts Ufanes: spettacolo naturale a Campanet

SES Fonts Ufanes sono uno di quegli affascinanti fenomeni naturali, che sono più vicini alla magia. Uno di quei momenti in cui il naturale e il soprannaturale sembrano fondersi. Non invano, Ses Fonts Ufanes fu il primo naturale buono qualificarsi come un Patrimonio naturale delle isole Baleari.

Che cosa sono Ses Fonts Ufanes?

Ma che cosa sono? Quando le piogge autunnali o invernali sono state abbondanti, nei boschi della fattoria di Gabellí, appartenendo alla città di Campanet, comincia a germogliare terra acqua. A volte, l’acqua sgorga così molto pesante, raggiungendo 100.000 litri al secondo. Questo fenomeno idrologico impressiona per la meravigliosa natura che tesori. Coloro che vedono hanno l’impressione di assistere ad uno spettacolo in cui la natura sembra volete stupire gli uomini con una stravaganza della sua bellezza e rigoglio.

Tuttavia, questo evento naturale ha una spiegazione più prosaica. SES Fonts Ufanes provengono quando piogge nel massiccio Tomir sono stati abbondanti e continue. È poi quando viene superata la capacità dell’acquifero e acque emergono in superficie, spuntano bruscamente attraverso condotti situati nella parte inferiore della tenuta di Gabellí.
Lo spettacolo visivo offerto da Ses Fonts Ufanes è unico, non solo a causa della violenza che nasce e scorre il corso d’acqua, ma anche dalla sua fusione armoniosa con lo spazio circostante, una foresta protetta dalla sua ricchezza naturale.

SES Fonts Ufanes: una bellezza effimera

Molti sostengono che la spontaneità e la potenza di questi flussi d’acqua sono uno di quei momenti che la natura è addobbata con la sua bellezza nascosta e infinita. Non invano, saggezza popolare ha afferrato questo modo di fatto imbattibile quando ha attribuito l’aggettivo “ufanes”. Questo qualificatore fa riferimento, a Maiorca e spagnolo, che cosa è eccessivo e persino arrogante.
Tuttavia, la natura mantiene poco la sua arroganza. Il fenomeno della Ses Fonts Ufanes può durare tra un paio di giorni e un mese, a seconda dell’abbondanza delle piogge di quell’anno. Scompaiono allo stesso modo che sorgono: in un visto e non visto. Come un trucco di magia: questa è la natura.

Valle di Soller

Nel cuore della Sierra de Tramuntana, Soller Valley è un luogo idilliaco per gli amanti della montagna e della natura.
La valle è circondata da vette più elavados della sierra e piena di coltivazioni di frutta; Arancio e limone principalmente gli alberi. L’estesa rete di sentieri nell’area gestita da villaggi pittoreschi e tranquilli che si discostano dal vicino Mediterraneo.
Il villaggio di Sóller sembra radiante con strade pedonali, imprese tradizionali, ristoranti minimaliste ed edifici Art Nouveau. Un tram storico attraversa la valle per il porto di Sóller, con il suo splendido porto e magnifiche ville

Cosa vedere o fare nella valle di Soller:

Modernista di Sóller:

Questa città pittoresca e tranquilla si distingue per le costruzioni del movimento modernista di inizio del 20esimo secolo realizzato da Joan Rubió, discepolo di Antonio Gaudí. Questo architetto costruì la Chiesa di Sant Bartomeu e la banca di Sóller. “carrer de la Lluna” concentrato di business tradizionale, case padronali e il Museo di Ca’n struttura, centro espositivo prominente dove ammirare opere di artisti contemporanei in una casa modernista perfettamente conservato.

Fornalutx e Biniaraix:

FORNALUTX è un tipico villaggio di montagna di stradine acciottolate pronunciato scale, percorribile solo da pedoni. Esso si distingue da assicelle dipinte a colori e suoi buoi “correbous” o esecuzione di partito. Pittori e artisti si stabilirono nel villaggio. BINIARAIX è un villaggio di soli 2 km da Soller. Evidenzia dispersori utilizzati dalle donne in altri tempi e strade acciottolate. Da qui ci sono molte escursioni tra terrazze di olivi.

Puerto de Sóller:

Questo splendido porto naturale è uno dei pochi rifugi di marinai della costa occidentale. È un luogo visitato dalla sua bellezza ed offre una vasta gamma di servizi di restauro di qualità. Due fari, uno ad ogni estremità della baia, atestuguan l’arrivo delle barche. Parte del tram Soller fatto suo viaggio tra campi di alberi di arancio e una vista spettacolare sul mare fino a raggiungere il porto.

I sentieri della valle di Soller:

Questa valle è il punto di partenza per numerosi itinerari di natura, ad esempio: Cornadors montare attraverso il burrone Biniaraix, da Sóller alla porta attraverso il faro di Cap Gros, Soller-Binibassí-Fornalutx-Biniaraix.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...